Amori Sfigati, classifica delle canzoni più tristi
0 (0)

Amori Sfigati, classifica delle canzoni più tristi, canzoni tristi per sfogare il dolore

Amori sfigati, amori che finiscono. A volte si ha solamente voglia di ascoltare qualche canzone (stupenda) ma tristissima per sentirsi soli con il proprio dolore, piangere e deprimersi. L’importante però, è poi riuscire ad andare oltre.

Ho pensato di fare una lista delle canzoni più belle, tristi e deprimenti che ci siano. Pronte?

Iniziamo dalle canzoni tristi italiane

Al primo posto Cinque giorni che ti ho perso di Michele Zarrillo. Sulle note di questa canzone ho pianto tutte le mie lacrime. È una canzone bellissima e straziante.

Al secondo metterei Tu come stai, di Claudio Baglioni e al terzo i Modà con Non è mai abbastanza.

In italiano fai tue le parole e piangi proprio come una fontana, ti deprimi e stai malissimo. Buttar fuori però dicono serva perché una volta che non hai più lacrime passi oltre e ricominci a risalire la china e a vivere.

Canzoni tristi inglesi e amori sfigati (in un senso o nell’altro)

Partiamo dal dire che le canzoni tristi hanno melodie meravigliose che ti conquistano, persino se non ne conosci il senso o il significato.

Un’altra precisazione doverosa è che ci sono due tipi di canzoni tristi: quelle in cui lui/lei se ne va perché si è innamorato/a di un’altra persona e la situazione in cui l’amore della vita muore.

Perché faccio questa differenza?

Le mie canzoni tristi preferite sono due.

Una è Un-break my heart di Toni Braxton. Lui muore n un incidente e lei rimane sola. È una canzone che strappa l’anima, se poi guardi il video… si aprono le cascate del Niagara.

L’altra è quella di Arash con Helena. Si intitola Pure Love ed è altrettanto meravigliosa. Anche qui, se guardi il video versi fiumi di lacrime. Lui muore in un incidente. Se poi vuoi continuare a farti del male, puoi ascoltare la canzone dopo, Broken Angel, si tratta del seguito della storia, e One Day.

Al terzo posto un mito dei Queen, Love of my life, che abbiamo sentito anche in Highlander.

Poi c’è sicuramente Bonnie Tyler con Total Eclipse of the heart, stupenda.

E qui ci infilo gli Abba, con la canzone The winner takes it all, canzone che è diventata il loro più grande successo e che abbiamo ascoltato sul fiale del film Mamma Mia.

Se poi ne conosci la storia (vera) piangi due volte. In pratica due componenti del gruppo che erano sposati (Agnetha e Björn) avevano appena divorziato. Lui l’aveva lasciata per un’altra. In quell’occasione scrisse questa canzone che poi la ex moglie cantò. Rappresentava davvero tutto il suo dolore di donna.

C’è anche Roxette, con It must have been love, colonna sonora di Pretty Woman hai presente?

Al settimo posto c’è Gloria Gaynor con I will survive. Si tratta di una canzone triste, ma cantata così tanta intensità da rivoltarti come un calzino e farti pensare che… chiunque ce la può fare. Direi che se vuoi fare una full immersion in canzoni tristi questa dovresti ascoltarla per ultima.

Con la sua potenza ti tira un po’ su il morale, se non altro il ritmo e la sua voce.

In totale sono ben più di dieci queste stupende canzoni per gli amori sfigati.

Qual è la tua canzone triste preferita?

Leggi anche Non si fa più sentire

Seguici su Facebook.

Mondodonne

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Scopri di più da Mondodonne

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Rispondi

Post Raccomandati