Smog in casa come evitarlo
0 (0)

Smog in casa come evitarlo

Lo smog cos’è, perché, dove si trova. Soprattutto lo smog in casa come evitarlo? Leggi l’articolo in cui ti spiego come e perché l’aria è inquinata anche in casa.

Respiriamo aria attraverso i polmoni, ma anche attraverso i pori della pelle. Più l’aria è piena di smog meno sarà buona la nostra salute. Purtroppo aria e salute sono molto connesse.

Ma cos’è lo smog

A volte viene chiamato anche nebbia nera ed è una coltre di inquinamento atmosferico che si forma nella zona bassa dell’atmosfera terrestre. Si può persino vedere sopra talune città.

Cosa si intende per smog?

Questa parola è l’insieme di due termini inglesi: smoke che significa fumo e fog che significa nebbia. Difatti, come ti dicevo, lo smog è una sorta di nebbia scura che si forma prevalentemente sopra le città.

Smog in casa come evitarlo

È causato dal riscaldamento utilizzato nelle abitazioni, dai gas di scarico di automobili, aerei e simili, ma anche dalle attività industriali.

Da cosa è formato lo smog

È formato da diversi elementi, eccoli:

  • CO = monossido di carbonio: velenoso, un gas incolore e inodore)
  • PM10 = sono le polveri sottili inquinanti che spesso fanno introdurre le targhe alterne in città
  • NOx = ossidi di azoto
  • Pb = piombo
  • SOx = anidride solforosa/solforica
  • O3 = ozono
  • Diossine
  • Benzene.

La prima volta che se ne parlò e se ne ebbe sentore fu il 1905 in un convegno sulla salute pubblica. A causarne grande produzione fu la rivoluzione industriale e l’enorme uso di carbone ed era molto più denso. Oggi è più sottile.

Lo smog contribuisce non poco all’effetto serra, di cui avrai sicuramente sentito parlare.

Cosa provoca l’inquinamento all’uomo?

Una cosa che si sa di sicuro sullo smog è che fa male alla salute non solo degli esseri umani (irrita le vie respiratorie, gli occhi ed è anche cancerogeno), ma di animali, piante ed anche ecosistemi acquatici.

Molte persone, a causa dello smog, soffrono di problemi ai polmoni, ma anche di molte altre patologie come ictus, attacchi cardiaci, malattie renali, demenze e diabeti. Inoltre lo smog ha effetti molto dannosi anche sulle donne in gravidanza e di conseguenza sui bambini.

Chi è più a rischio sono i bambini, gli adulti in sovrappeso, le donne in gravidanza.

Purtroppo pensiamo sempre che lo smog sia SOLO nelle aree esterne, cioè all’aperto. Questo è profondamente sbagliato: lo smog l’abbiamo anche dentro casa.

Smog in casa come evitarlo

Come difendersi dallo smog in casa

Spesso lo smog in casa è prodotto dai materiali con cui è costruito il palazzo, ma dipende anche dal tipo di mobilio, dalla pavimentazione, persino dalle vernici con cui sono imbiancate le pareti.

Persino i prodotti che usiamo per la pulizia e il modo in cui cuociamo gli alimenti possono contribuire alla formazione di smog tra le mura domestiche.

I maggiori inquinanti in casa sono:

  • caldaie a gas (il metano da solo inquina il 64% del totale sull’ambiente con le polveri sottili)
  • spray e deodoranti per ambienti
  • vernici
  • ventilatori
  • prodotti per la pulizia
  • fornelli di cottura
  • caminetto
  • e non solo.

Per evitare che lo smog entri dalle finestre, soprattutto se abitate ai piani bassi e in zone di alto traffico, aprite le finestre solamente la mattino presto o lasera, o in linea di principio, quando il traffico è meno intenso.

Togliete subito le scarpe quando entrate in casa in modo da non portare sporco, germi, smog all’interno. Lavae spesso i pavimenti, soprattutto dopo aver passato l’aspirapolvere e/o aver avuto ospiti.

In cucina è necessario avere buoni sistemi di filtraggio (cappa aspirante) o un sistema di ricircolo aria. Cuocere molto, far bruciare il cibo, soprattutto l’olio, non va bene. Si producono polveri sottili in gran quantità.

Smog in casa come evitarlo

Meglio avere una piastra a induzione che il classico fornello con le fiamme (risparmiate anche sulle bollette del gas che se il riscaldamento condominiale è centralizzato potrete non avere nemmeno più).

Anche se sono bellissime, profumose e scenografiche, contenete l’uso di candele e incensi a meno che non ci siano le finestre aperte e si arieggi molto.

Se hai il condizionatore devi regolarmente controllare i filtri, altrimenti respirerai aria cattiva.

Crea una zona verde con piante da appartamento che aiutano a migliorare l’aria (eccone una lista).

Utilizzate prodotti per lavare e pulire la casa che sia ecologici.

Scegliete con cura arredamenti e vernici per le pareti, in modo che non contengano inquinanti.

Qual è l’ambiente più inquinato della casa

Smog in casa come evitarlo

Indubbiamente la cucina è il locale dove lo smog in casa si concentra di più. Come ti dicevo il fornello classico con la fiamma inquina molto. Può emettere nell’aria biossido di azoto. Se poi friggi molto ecco che le particelle dannose per la salute proliferano e rimangono nell’ambiente.

È importante il ricircolo d’aria quindi aprire le finestre il più possibile per consentire il ricambio. Inoltre è bene utilizzare degli umidificatori negli spazi in cui si sta per molto tempo (come ad esempio gli uffici e tenere sulla scrivania una pianta, come ad esempio la dracena, la gerbera o lo spatifillo).

In camera da letto sarebbe bene non arrivarci mai con le scarpe, cambiale le lenzuola almeno una volta a settimana e pulite il materasso stendendoci sopra del bicarbonato da lasciare in posa almeno un paio d’ore. Poi eliminatelo con l’aspirapolvere. Disinfetterà anche lui.

Se potete tenete l’aspirapolvere (che è un ricettacolo di germi e sporcizia) non in casa, ma in un mobiletto sul balcone.

Altro suggerimento… evitate di fumare in casa, soprattutto nelle camere da letto e nella zona living. I fumatori potrebbero fumare in cucina, chiuidendo la porta, o nel bagno, sempre a porta chiusa, e poi arieggiare il locale.

Ti è stato utile l’articolo? Seguici anche su Facebook.

Mondodonne

 

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Scopri di più da Mondodonne

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Rispondi

Post Raccomandati